October 10, 2019 / 10:19 AM / 6 days ago

BORSE EUROPA-In calo in vista di negoziati Usa-Cina, pesa healthcare

10 ottobre (Reuters) - L’azionario europeo segna oggi una leggera flessione, risentendo di una serie di cattive notizie per le società healthcare e dei nuovi sviluppi nella disputa commerciale tra Usa e Cina in vista dei negoziati di alto livello che prendono il via in giornata.

** La società danese di bioscienze CHR.HANSEN scivola ai minimi di un anno e mezzo portandosi in fondo all’indice paneuropeo STOXX 600, dopo aver dichiarato che il prossimo anno la crescita delle vendite organiche sarà inferiore alla guidance a lungo termine.

** Intorno alle 11,50 italiane l’indice di riferimento , dopo un avvio in moderato rialzo, perde lo 0,2%. I titoli healthcare cedono lo 0,87%, i peggiori tra i principali sottosettori europei.

** L’indice tedesco DAX — sensibile al commercio — fa peggio degli altri listini sulla scia di dati che hanno messo in luce un calo più netto del previsto nelle esportazioni di agosto, ulteriore segnale che un crollo della produzione manifatturiera sta spingendo la più grande economia europea in recessione.

** I colloqui commerciali a livello ministeriale tra Washington e Pechino riprenderanno oggi per la prima volta da luglio nel tentativo di porre fine a una guerra commerciale che si protrae da 15 mesi colpendo la crescita globale e la fiducia delle imprese.

** Il South China Morning Post ha scritto che i negoziati potrebbero essere ridotti a una singola giornata, mentre secondo indiscrezioni Bloomberg di ieri sera gli Stati Uniti starebbero valutando un accordo valutario con la Cina come parte di un accordo parziale.

** In assenza di progressi significativi, la prossima tornata di rincari tariffari da parte statunitense su beni cinesi per un valore di 250 miliardi di dollari entrerà in vigore il 15 ottobre.

** La società olandese di tecnologie sanitarie PHILIPS sprofonda dell’8,1% dopo l’annuncio che mancherà l’obiettivo 2019 di un miglioramento dei margini a causa dei dazi e dei risultati deludenti della divisione Connected care.

** A sostenere il francese CAC 40 è un balzo di circa il 4,6% di LVMH, dopo che il proprietario di Louis Vuitton ha superato le attese sulle vendite del terzo trimestre.

** Le rivali KERING, BURBERRY, CHRISTIAN DIOR e MONCLER guadagnano tra l’1,4% e il 4,5%.

(Tradotto da Redazione Danzica, camilla.caraccio@thomsonreuters.com))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below